Mahajan Pad – Il canto dell’assoluto

Spettacolo con Parvathy Baul (India)

Parvathy Baul presenta una raccolta di poesie e canzoni mistiche Sufi e Yogi provenienti da diverse tradizioni ma unite dal concetto di "Amore" verso il divino, analogamente a come è inteso e vissuto nella tradizione giudaico-cristiana nel Cantico dei Cantici.

Le composizioni, diverse per stile e lingua sono canzoni e poesie di Kabir, Nanak, Meera, Adi Shankara, Akka Mahadevi, Janabai, Rumi, Hafiz, Fakirs di Bangladesh e Pakistan, di Buddisti Yogi del VI e VII secolo di India e Tibet. In aggiunta a questi testi compaiono canzoni e poesie del personale percorso di Parvathy nella tradizione dei Baul, una confraternita di cantori erranti che interpretano questi poemi mistici la cui poetica può essere riassunta dal titolo dello spettacolo come “Il canto dell’Assoluto”.

Parvathy Baul è cantante, pittrice e cantastorie. Nasce nel Bengala Occidentale (India).

Dopo avere ricevuto sin dall’infanzia insegnamenti di musica e danza, studia arti visuali al Kala Bhavan di Shantiniketan, l’università fondata da Rabindranath Tagore.

Il suo incontro con la viva tradizione dei Baul la spinge verso un apprendimento auto-regolato non istituzionale. Dal 1995 presenta spettacoli in Bengala ed in altri stati indiani e partecipa a numerosi Festival Internazionali tra i quali il “Festival de l’Imaginaire (Parigi)”, il “Festival international du Conte et du Monodrame” (Beirut, Libano), Ethnomad (Ginevra, Svizzera), Transit 5, 6 e 7 (Holstebro, Danimarca). Nel 2012 organizza per il Magdalena Project il “Tantidhatri International Women's Performing Arts Festival” con spettacoli presentati ad Auroville e Pondicherry: una occasione per un incontro tutto al femminile tra donne con una formazione sia tradizionale che contemporanea. Da diversi anni vive in Kerala (India del Sud) dove ha fondato un centro per la protezione della tradizione Baul che nel 2005 è stata riconosciuta e protetta dall’UNESCO come parte dell’Intangible Cultural Heritage of Humanity.

INFO: Durata 60’. Lingue: Inglese, Bengali, Malawi, Rajasthani, Kannada, Sanscrito, Pali e Marathi.

Martedì 12 aprile e Sabatp 16 aprile ore 21.00

Chiesa San Bartolomeo, Via Vittorio Veneto 34, Albino (Bg)

VENDITA ONLINEwww.vivaticket.it fino a quattro giorni dalla data dello spettacolo

BIGLIETTERIA: il giorno dello spettacolo nel luogo di rappresentazione a partire da 3 ore prima dell’inizio

RICHIESTA INFORMAZIONIinfo@teatrotascabile.orgwww.teatrotascabile.org, 035.242095, 366.6661347.